La parodia politica spopola nel web

Da qualche tempo in tutte le sale cinematografiche è uscito Avatar, nuovo film di James Cameron, nello stesso tempo invece su youtube spopola Emmatar, parodia politica del film.

Emmatar è il risultato “genetico” dell’incrocio tra il «dna politico combinato con quello della gente comune».

Ed è proprio questo il contenuto politico del video: Emma rappresenta la gente comune, è il frutto di anni di battaglie civili di questo Paese.

Un video, quello di Emmatar, che parte dal profondo della militanza politica, un video non ufficiale di alcuni sostenitori, che nasce con lo scopo di promuovere e far conoscere in rete un sito internet: rete.radicali.it

In modo ironico passa in rassegna alcune delle maggiori campagne dei Radicali di questi decenni. Lo spettatore è esortato a prendere in mano la situazione, a diventare il nuovo Jack Sully «per un nuovo possibile inizio», supportando la candidatura e invitandolo ad un voto che cambi le cose.

C’ è chi lo definisce lo “spot elettorale della Bonino”, chi il “lancio della Lista Bonino-Pannella” ma l’importante è notare come questo film-parodia in un solo pomeriggio è diventato  il caso della Rete, diffondendosi in maniera esponenziale. 

 Attorno a questo videoclip si è subito innescato un meccanismo a catena, un passaparola che lo ha fatto diffondere su Facebook in pochissimo tempo e poi ne hanno parlato  tutti i maggiori siti di informazione on line Corriere.it, Repubblica.it, Adnkronos ecc. Insomma un vero e proprio video virale riuscito nel suo intento.

Il meccanismo del video virale è proprio quello di Emmatar. Un’idea originale che riesce a espandersi molto velocemente per natura e contenuti. L’idea che può rivelarsi interessante per un utente, viene passata da questo ad altri contatti, da questi ad altri e così via. In questo modo si espande rapidamente, come “passaparola”, la conoscenza dell’idea:in questo caso,il messaggio di Emmatar.

I contenuti virali che spopolano in rete diffondendosi in tutti i social network  fanno parte di quei linguaggi non convenzionali che sfruttano metodi di comunicazione “innovativi”, differenti dai classici sistemi pubblicitari. I prodotti vengono proposti al pubblico in modo “alternativo“, per rimediare all’assuefazione del marketing tradizionale.

Così Emmatar,attraverso il successo di Avatar,veicola un messaggio di riscatto dell’umanità nei confronti dei poteri forti, tutto questo in chiave ironica e parodistica. E forse questo spiega in parte il successo nel web di questo breve videoclip. Buoni sentimenti, grandi valori sociali, riscatto e un pizzico di ironia.

Trovato qui

Fonte

Informazioni su redazione

www.gargano.it

Pubblicato il febbraio 2, 2010, in Comunicazione, Curiosità, Marketing non convenzionale con tag , , , , , , , , . Aggiungi il permalink ai segnalibri. Lascia un commento.

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: